Funzionamento dei dispositivi di guida assistita per macchine agricole

Dispositivi di guida assistita per macchine agricole

L’industria meccanica agricola ha investito molto negli ultimi anni nelle tecnologie per il controllo automatizzato della guida. Questi dispositivi per di guida assistita per le macchine agricole si possono applicare sia alle trattrici che ai mezzi semoventi.

L’importanza dei dispositivi di guida assistita per le macchine agricole

La guida di un mezzo agricolo è un compito estremamente impegnativo. L’operatore, infatti, deve essere in grado di seguire un percorso ben definito evitando in primo luogo di calpestare le colture. Inoltre bisogna minimizzare le sovrapposizioni ed evitare i salti tra le passate continue, controllando allo stesso tempo il corretto funzionamento dell’attrezzatura. Tutto questo richiede un’attenzione continua che può portare ad un affaticamento del lavoratore con conseguente decadimento delle prestazioni di guida. Problematiche che possono essere accentuate in condizioni di scarsa visibilità, quali presenza di nebbia, polvere oppure di notte. Per questi motivi i dispositivi di guida assistita per le macchine agricole sono da sempre al centro delle ricerche dell’ingegneria agraria, tanto che i primi brevetti di sterzatura automatica applicata a trattori negli Stati Uniti risalgono a oltre un secolo fa.

L’uso di dispositivi di sicurezza in agricoltura comporta notevoli risparmi

I dispositivi di sicurezza in agricoltura hanno un ruolo chiave nel momento in cui si distribuiscono i fertilizzanti e i prodotti non trattati. Dovessero esserci aree non trattate si potrebbero diffondere malerbe e patogeni con conseguente cali di produzione. Le sovrapposizioni, invece, si tradurrebbero in perdite di capacità operativa ed aumento di costi e consumi, ma anche inquinamento per sovradosaggio. Tra gli altri vantaggi economici forniti dai dispositivi di sicurezza in agricoltura vi è poi la possibilità di registrare e post-processare i dati di geolocalizzazione. In tal modo si potranno stendere le mappe della presenza di fertilizzanti e antiparassitari, andando così a regolare in tempo reale la distribuzione di spandiconcime e irroratrici. In assenza di dispositivi di sicurezza in agricoltura, l’entità delle sovrapposizioni può superare il 15%.

Le tipologie di dispositivi di guida assistita

I dispositivi di guida assistita possono essere di differenti tipologie: barra di guida, guida assistita e guida semiautomatica. I primi hanno un ricevitore GPS in grado di visualizzare informazioni relative alla deviazione rispetto al percorso impostato e di ricevere imput dall’utente. I dispositivi di guida assistita semi automatica, invece, controllano lo sterzo del veicolo in modo rapido e accurato agendo sul piantone oppure direttamente sul sistema idraulico delle macchine agricole. Il conducente può dunque riprendere il controllo del mezzo in qualsiasi momento semplicemente sterzando con il volante.

Chiama ora!